A Udine, nella città dove si vive meglio, la povertà sta di fronte a te!

Ascolta
Udinesi Dentro
Udinesi Dentro
A Udine, nella città dove si vive meglio, la povertà sta di fronte a te!
Loading
/

A Udine, nella città dove si vive meglio, la povertà sta di fronte a te!

Pensi sempre che sia l’homeless a incarnare la figura del povero, oppure quella del mendicante.

Credi che la povertà sia nelle immàgini che provengono dai paesi del sud del mondo, in quegli spot che ti invitano a donare 10 euro al mese.

Ti è capitato di ascoltare persone convinte che i poveri non esistono, e poi, vai al supermercato a fare la spesa, e capisci che la povertà, sta di fronte a te.

Per fare la spesa scelgo la domenica pomeriggio. Ci sono molte ragioni, ma la principale è che c’è meno gente. Prima di entrare indosso le mie cuffie per isolarmi completamente dal mondo circostante, ascoltando a tutto volume la mia musica preferita.

Tra le corsie vuote, incontro comunque altre persone, che forse per le mie stesse ragioni, sono lì alle tre del pomeriggio a riempire i loro carrelli.

C’è la single che acquista solo prodotti Bio, la coppia che acquista solo i prodotti in offerta, quelli che la spesa è solo il bancone della gastronomia, o i ragazzi che sono venuti qui a prendersi una bibita, perché al bar costa troppo.

Senza motivo mi colpisce una famiglia composta da padre, madre, figlio adolescente e figlia piccola seduta nel carrello. Li incrocio nella sezione dei giocattoli, dove ai bambini, vengono esauditi due desideri. Un’automobile per lui, e dei colori per lei.

La mia spesa si è conclusa, ed è arrivato il momento di andare in cassa. Li incrocio nuovamente, e per gentilezza, li faccio passare davanti.

La cassiera scorre i prodotti della famiglia sullo scanner, ma al momento del totale si presenta un problema. Il conto supera il budget presente nella loro carta. La mamma comincia a selezionare le cose da togliere, e le prime due sono i regali fatti ai bambini.

La gentile cassiera, a un certo punto, la ferma e le dice che quanto ha tolto è sufficiente. I bambini rimangono in silenzio, senza lamentarsi. La mamma ringrazia la cassiera, assieme al papà imballa la spesa, e se ne va con la sua famiglia.

Io, dietro di loro, mi ero fatto piccolo piccolo. Avevo abbassato lo sguardo per la vergogna e la rabbia che provavo. Avrei voluto fare qualcosa, ma la mia mente era offuscata da pensieri senza senso. Con calma ho imbustato i miei acquisti, ho pagato e me ne sono andato, ringraziando il destino per avermi mostrato una realtà, che spesso preferiamo ignorare.


UDINESI DENTRO è un podcast originale di Michele Menegon, la voce della sigla è di Gianmarco Ceconi, la voce sintetica di Vittorio, la musica di Massimo Cum, la post produzione e il sound design di Michael Hammer.

UDINESI DENTRO lo ascolti anche sulle piattaforme Amazon Music, Spotify, Google Podcast, Apple Podcast

Se indossi una maschera che funziona, è ora di cambiarla!

A 18 anni entro a far parte dello staff di una radio locale e nel 1989 sono a lavorare per RADIO ITALIA NETWORK.
Ideatore del programma radiofonico techno MASTER QUICK tra il 1992 e il 1995 produco alcuni dischi: il più famoso è BARRACA DESTROY.
Divento Direttore Artistico di RADIO ITALIA NETWORK nel 1996 e fui il primo in Italia a credere che la gestione e la messa in onda della radio dovessero avvenire attraverso i computer.
Nel 2000 approdo alla casa discografica HIT MANIA in qualità di direttore generale lanciando il fenomeno LUNA POP.
Nel 2001 ritorno alla radio e seguo lo start up del progetto RADIO LIFE GATE.
Dal 2002 al 2007 mi occupo di consulenza artistica per agenzie pubblicitarie e web company e parallelamente entro nel mondo del fitness ottenendo diverse certificazioni, dal Pilates al Rowing, dallo Spinning al BOSE ecc.
Dal 2008 sono Product Manager del prodotto leader nel mondo per la programmazione radio-televisiva MUSIC MASTER.
Nel 2011 costruisco assieme ad Alessandro Bellicini il progetto digitale di GOLF TODAY e in seguito per le testate AMADEUS e SCI. Nel 2019 portiamo il know-how all’editore PUBLIMASTER per le testate GOLF&TURISMO e SCIARE. Nel 2021 fondiamo la 3Mind che realizza il progetto NOTIZIE GOLF che poi lascio nel 2022.
Lo sport ha preso il sopravvento e sono diventato un Triathleta! Un cancro nel 2019 avrebbe potuto fermare tutto, ma grazie al reparto oncologico di Udine sono ancora qui, con il mio tumore, a raccontare un'altra storia.
Obiettivi futuri? Un Iroman prima dei 60 anni e costruire una palestra radiofonica dove insegnare ai ragazzi a fare la radio libera! Lo so, sono progetti utopistici, ma bellissimi.